Alberto Cacopardi

Attore, danzatore, formatore.
Inizia il suo percorso studiando le arti circensi per poi avvicinarsi alla danza contemporanea e al teatro di movimento.
Nel 2002 si diploma presso la Scuola Internazionale di Creazione Teatrale "Kiklos" diretta da Giovanni Fusetti, dove segue il percorso di formazione teatrale di Jaques Lecoq.
Nella sua formazione incontra: Jean Daniel Fricker, Germana Giannini, Fabrizio Paladin, Imke McMurtrie, Maja Stromarg.
Nel 2005 Atsushi Takenouchi lo conduce nella danza contemporanea Butoh, di cui rimane affascinato. Lo interessa soprattutto l'esplorazione sensibile del mondo esterno ed interno dell'interprete. Nel 2004-05 lavora nella compagnia il Balletto Civile diretta da Michela Lucenti ("I topi" e "Kecuptroiane").
Collabora con La Piccionaia - I Carrara, il Teatro dell'Est (BR), il Teatro Sociale di Rovigo.
Nel 2005 fonda assieme ad Evarossella Biolo la compagnia Manonuda Teatro.

Produzioni: "Tutto per un paio di ali"(2005), "Ereminio"(2005), "Come quando si cala la maschera" (2005), "Hic" (2006),"Et Nunc"(2007), "Minchiulanza"(2007), "Ci vuole un fiore" (2008 selezionato G.D.A.Veneto), "L'ascensorista" (2009), "Pesci fuor d'acqua"(2009) "ISAD", "L'abito nudo" (2011, finalista Festival Voci Dell'Anima (RN), "Il Distributore" (2010 selezionato per la rassegna Marathon of the Unexpected La Biennale danza di Venezia).

Fra il 2011 e 2012 con lo spettacolo "Et Nunc" partecipa a vari festival internazionali: Open Street (Fermo), Namur En Mai (NL), International Streetartfestival Kempen(NL), Mirabilia (Fossano), La Luna Nel Pozzo (Caorle VE), Amersfoorts Theater Terras (NL), Rochefort Fête L'Hermione (F), Autour de Migné(F), Aurillac OFF(F), Les Nuits Romanes(F), Tra Terra e Mare (Latisana,Udine), Artisti in Piazza (Pennabilli, Rimini),Ostuni Buskers Festival (Ostuni, Brindisi).

Dal 2008 sviluppa diversi progetti nel sociale: "Il Corpo in Primo piano" presso l'Hospice La Casa dei Gelsi, centro accoglienza malati terminali (Treviso), in collaborazione con la psicoterapeuta Stefania Carpene. Nel 2009 propone "Anelli che Danzano" all'interno dell'A.N.F.A.S.(Venezia) in collaborazione con Light Event ed Anna Novello.

Nel 2012 fonda Tessuto Corporeo un contenitore artistico formativo. Un luogo non fisico che mira a valorizzare i linguaggi artistici intesi come mezzo per la ricerca della pienezza fisica ed emotiva della persona.

Dal 2012 collabora con la Lou Production (Rochefort, Francia) associazione che si occupa della promozione del teatro di strada in europa.

Nel 2012 Tessuto Corporeo collabora con diverse realtà che lavorano sul territorio pugliese attraverso il linguaggio del teatro danza urbano: Tatà(Residenza Teatri Abitati, Taranto, compagnia Crest),Teatro Comunale di Ceglie Messapica (BR) (Residenza Teatri Abitati, compagnia Armamaxa Teatro), Associazione Casarmonica (Ceglie Messapica), Ass. Marvalang
(Ostuni,BR).



Tessuto Corporeo di Alberto Cacopardi +39 340 2296084 - info@tessutocorporeo.com