Ereminio

E’ uno spettacolo di teatro danza di strada che vede la fusione del Butoh, danza contemporanea nata in Giappone, con la giocoleria e il teatro di movimento.
Un vecchio arriva in scena: è una maschera che porta con sé tutto il piccolo ma grande mondo dell’anzianità, con la solitudine, la calma, il respiro della saggezza.
Ereminio, il vecchio, accende un fuoco e questo è il segnale: nasce la musica e comincia la sua danza e in un divenire continuo, sensibile di forme e ricordi, lentamente si toglie la maschera, esplode la vitalità del giovane, l’ingenuità nello scoprire il suo corpo mentre vede il mondo, la musica, facendosi trascinare da emozioni e sentimenti del luogo con le persone. Danza con la maschera e il bastone dell’anziano, col fuoco, danza, con se stesso e infine col pubblico.
Il fuoco si spegne, cessa la musica e il giovane, vissuta questa esperienza, rientra nella maschera e così nel corpo del vecchio.
In scena rimane Ereminio che in silenzio riprende il suo cammino… ed esce dallo sguardo del pubblico così come vi è entrato.

Durata: 30 minuti
Di: Alberto Cacopardi e Luca Conomo
In scena: Alberto Cacopardi

Il progetto
L’obiettivo è quello di mostrare l’intersecarsi di due momenti: del vecchio e del giovane, della vitalità, della forza e del gioco con la lentezza e la serenità; lasciando allo spettatore la possibilità di rielaborare il senso dello lo spettacolo.
Particolare attenzione è data allo spazio in cui si svolge la performance: la valorizzazione del contesto, del luogo in cui viene rappresentato è uno dei cardini della riflessione che come gruppo diamo del teatro di strada.
Essendo uno spettacolo di teatro di strada, utilizza le tecniche animative del “fare il cerchio” (per creare la situazione pubblico-attori) che caratterizzano questa forma di spettacolo.
Le tecniche della giocoleria con oggetti infuocati lo rendono un pezzo adatto a contesti di strada anche poco protetti





Tessuto Corporeo di Alberto Cacopardi +39 340 2296084 - info@tessutocorporeo.com